La classifica dei redditi dei comuni italiani

1 aprile 2016 - di Twig

I dati del Mef sui redditi del 2014 evidenziano che in Italia il reddito medio pro capite ammonta è circa 19.100€ in crescita di circa 140€ rispetto a quanto registrato nel 2013.

Se analizziamo i dati a livello regionale si conferma la frattura territoriale che da sempre caratterizza il nostro Paese. Le regioni in cui si guadagna di più sono Lombardia, Lazio ed Emilia Romagna, mentre quelle più ‘povere’ sono Basilicata, Molise e Calabria.

Rispetto al 2013 il reddito medio cresce in tutte le regioni eccezion fata per Valle d’Aosta e Trentino Alto Adige. La regione più in crescita sono Piemonte, Marche e Lombardia.

TAB.1 Reddito per Regione (2014 e 2013)

REGIONE REDDITO MEDIO 2014 REDDITO MEDIO 2013 DELTA 14-13
Lombardia 22.556 22.372 184
Lazio 21.048 20.993 55
Emilia Romagna 20.700 20.537 163
Piemonte 20.403 20.198 205
Liguria 20.239 20.212 27
Valle d’Aosta 20.172 20.267 -95
Trentino Alto Adige 20.129 20.152 -23
Friuli Venezia Giulia 19.976 19.793 183
Veneto 19.785 19.617 168
Toscana 19.480 19.372 108
Totale  ITALIA 19.096 18.959 137
Umbria 18.036 17.910 126
Marche 17.780 17.591 189
Sardegna 16.440 16.364 76
Abruzzo 16.285 16.173 112
Campania 15.854 15.751 103
Sicilia 15.256 15.166 90
Puglia 14.928 14.812 116
Basilicata 14.709 14.591 118
Molise 14.622 14.608 14
Calabria 13.952 13.877 75

 

Abbiamo rappresentato i dati resi disponibili dal Ministero dell’Economie e delle Finanze in una mappa interattiva (utilizzata fra gli altri anche da Repubblica) che mette in risalto la differenza di reddito nei vari comuni italiani.

Ecco la mappa con i dati di tutti i comuni italiani

I tre paesi più “ricchi” sono tutti in Lombardia:

Basiglio (MI): con un reddito medio di 42.041 €
Badia Pavese (PV): con un reddito medio di 36.486 €
Cusago (MI): con un reddito medio di 36.393 €

In fondo alla classifica troviamo tre piccolissimi comuni di confine che insieme non contano il migliaio di abitanti, che rappresentano bene il fenomeno dei frontalieri.

Val  Rezzo (CO): con un reddito medio di 5.417 €
Cavargna (CO): con un reddito medio di 5.563€
Cursolo-Orasso (VB): con un reddito medio di 6.753 €

In generale la presenza di numerosi comuni montani in fondo alla classifica suggerisce un’altra possibile spiegazione delle differenze di reddito in Italia: la frattura fra grandi aree urbane e i piccoli centri. L’analisi del reddito per ampiezza centro (numero di residenti) evidenzia infatti come nei comuni più piccoli con meno di 5000 abitanti il reddito medio sia molto più basso (-7.000 euro) rispetto ai grandi centri.

TAB.2 Reddito per Ampiezza centro

AMPIEZZA CENTRO REDDITO MEDIO 2014
< di 5 mila abitanti 16.603
tra 10 e 25mila ab. 18.006
tra 25 e 50mila ab. 18.509
tra 50 e 100 mila ab. 19.030
tra 100 e 250mila ab. 21.140
> di 250mila ab. 23.866
TOTALE ITALIA 19.096

 

Di seguito riportiamo la classifica dei capoluoghi di provincia dove sul podio spiccano Milano, Monza e Bergamo, mentre in fondo troviamo i capoluoghi delle nuove province sarde e pugliesi.

Condividi questo post

Ti è piaciuto il post?

Iscriviti alla newsletter e ricevi altri contenuti interessanti