Giornata Mondiale del Rifugiato: una mappa interattiva

20 giugno 2017 - di Twig

Siamo da sempre convinti che la Data Visualization rappresenti una delle frontiere più innovative dell’informazione, in grado di favorire un maggior accesso alla conoscenza grazie alla sua capacità di trasformare dati complessi in informazioni visive semplici.

In occasione delle Giornata Mondiale del Rifugiato, abbiamo deciso di condividere Earth Timelapse, una mappa interattiva creata dai ricercatori di CREATE Lab – Laboratorio di Community Robotics, Education and Technology Empowerment della Carnegie Mellon University, Pennsylvania –  per mostrare i flussi di rifugiati nel mondo avvenuti tra il 2000 e il 2015.

Creata a partire dagli ultimi dati pubblicati dall’UNHCR, la mappa usa punti di colori diversi – un punto ogni 17 rifugiati – per indicare i flussi in uscita (in giallo) e in entrata (in rosso), e permette di limitare la selezione a specifici anni e a specifici Paesi. Sono inoltre presenti spiegazioni storiche riguardanti i principali flussi degli ultimi anni, come quello dei rifugiati in partenza dal Darfur nel 2003-2004 e quello proveniente da Siria e Turchia a partire dal 2015.

Il carattere interattivo di questo tipo di mappe permette agli utenti di capire questo fenomeno in maniera intuitiva. Si tratta a nostro avviso di un ottimo esempio di come la tecnologia possa contribuire ad aumentare il livello di conoscenza rispetto a fenomeni complessi.

 

Condividi questo post

Ti è piaciuto il post?

Iscriviti alla newsletter e ricevi altri contenuti interessanti